RITA DI BATTISTA

Giulia e Marta, le ideatrici di questo progetto, insieme agli altri ragazzi del laboratorio hanno piacevolmente riempito quelle serate. Per me è stata una ventata di aria fresca.
3rita.jpg
ritaretro.jpg
WhatsApp Image 2021-04-16 at 13.06.12.jp

UN RICORDO DI BAMBINA, ALLA FONTE

DISEGNO A MATITA LAVORATO IN POST PRODUZIONE, TESTO.

"Quando, durante in uno degli incontri online, Marta mi chiese se volevo partecipare al laboratorio risposi un po' sul vago. Avevo bisogno di tempo perché la mia mente, in quel momento, era piena di incertezze: cosa mai avrei potuto fare io in un laboratorio in mezzo a quei giovani ragazzi così brillanti di idee, di cultura e di talento?

Ma rimasi, e mi accorsi che quegli incontri settimanali io li aspettavo.

Giulia e Marta, le ideatrici di questo progetto, insieme agli altri ragazzi del laboratorio hanno piacevolmente riempito quelle serate. Per me è stata una ventata di aria fresca. E oggi sono felice di aver partecipato, di aver scambiato idee e alla fine di aver realizzato anch’io la mia cartolina.

Una cartolina che ho disegnato, dopo oltre vent’anni che non prendevo una matita in mano. Quand’ero ragazzina amavo molto disegnare, amavo il chiaroscuro e a volte avevo l’impressione che la matita parlasse al posto mio. Ma poi abbandonai tutto. E c’è voluto un laboratorio perché tornassi a disegnare, tornassi a prendere quella matita in mano, non senza difficoltà, gli anni di inattività pesano e si vede.

Nella cartolina è disegnata la “fonte medievale" del nostro paese. Non è un posto che ho frequentato molto, ma è sicuramente legato a uno dei ricordi della mia infanzia. I ricordi sono lontani ma alcuni particolari sono molto nitidi nella mia mente, come se li vivessi adesso.

Ma questo lo lascio a voi scoprire con il racconto che ho scritto sulla cartolina."